//
stai leggendo...
Senza categoria

Bugia, bugia, bugia

download Personalmente ho smesso di leggere Repubblica dal 2006 mentre ho spesso letto il Corriere che dava l’impressione di essere più equilibrato e moderato. Da quando il governo gialloverde ha preso il potere, il Corriere ha abbandonato la funzione di informazione per lanciarsi in quella di propaganda terroristica. I pericoli vaticinati che avrebbero dovuto far cadere il governo sono stati analizzati in numerosi articoli degli ultimi due mesi, se volete potete rileggerveli (qui, qui, qui). Il livello puerile di molti commenti è stato analizzato in questo post che è stato rilanciato ampiamente su Twitter. Nessuno, dico nessuno, dei supposti pericoli si è realizzato, nemmeno quello dell’esplosione dello spread dopo la procedura di infrazione, passato invece da 337 a 307 con ripresa delle borse.

Di suo il Corriere ci ha messo la menzogna, dilagante, continua, su qualsiasi tema e con ricorrenti articoli demenziali su Savona descritto come un omino terrorizzato dal suo ardire, tremebondo, puerilmente deluso dalle resistenze UE e quindi pronto a dimettersi, a cambiare la manovra, a chiedere la caduta del governo con un ritorno di tecnici veri, categoria a cui lui evidentemente non ritiene più di appartenere.

A parte che uno che ha pubblicato ampia dottrina sull’uscita dall’Euro, che evidentemente comporterebbe rischi e difficoltà in confronto ai quali questa crisi si pone al livello di un cartone animato, qualche problema probabilmente se lo sarà aspettato e lo avrà messo anche in conto, ma queste voci sono state sempre smentite dal diretto interessato.

Premesso che la libertà di stampa non può essere intesa come tappo alle opinioni difformi e che siamo invece di fronte ad una situazione in cui tutta la stampa (tranne Verità e Fatto Quotidiano) e tutte le TV,  comprese quelle pubbliche (ma Foa che sta facendo?), sono omologate ad una sola opinione, il che dovrebbe costituire un’emergenza democratica tale da smuovere Mattarella ed a cui si dovrebbe porre rimedio con una soluzione tipo “par condicio”, obbligando le testate a riservare una quota di spazio anche ad opinioni difformi, a parte questo, si può veramente contrabbandare la MENZOGNA per libertà di stampa? Ed è questa la libertà di stampa che la Costituzione vorrebbe difendere? A voi la riflessione.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: