//
stai leggendo...
Flash, Politica Italia

Come volevasi dimostrare

Il 24 luglio Conte riferisce al Senato sul “Russiagate” di Salvini in queste condizioni:

  1. Salvini non c’è;
  2. il M5S esce dall’aula con argomentazioni di fantasia;
  3. per il PD doveva parlare Renzi che però si ritira perché non gli vogliono più bene e non si sa se abbia parlato qualcun altro (no, Fiano non conta);
  4. Conte dichiara che non sa che dire oltre a quello che aveva già detto (cioè che Savoini era ad un party perché invitato non da lui ma da un portaborse di Salvini, capirai che scandalo sconvolgente) perché Salvini non gli ha fatto sapere niente.

Successivamente, Di Maio e Salvini si incontrano da soli senza Conte che evidentemente ormai sta sulle balle ad entrambi.

Conte voleva chiamare in causa Salvini scaricandogli addosso tutta la fuffa che gira e farsi bello con M5S e PD per un Conte II da definire. La risposta di Salvini (non andando in Senato e poi dicendo che di Conte non gliene frega niente) è una versione appena più forbita del rutto di Bossi e dimostra che:

  1. la cifra politica di Conte è solo quella dell’ennesimo maggiordomo dei poteri forti, tanto educato e forbito e che serve tanto bene a tavola;
  2. Conte è un fenomeno mediatico;
  3. le ipotesi di governo PD-M5S erano soprattutto fantasie giornalistiche alimentate dal Quirinale dove soggiorna un altro che questo mestiere non lo sa fare;
  4. che non tutto è politics, che il consenso conta e che quindi in questo momento pensare di fermare Salvini con manovre di palazzo è come gettare manciate di topi per fermare un gatto;
  5. che un accordo “grande” appare ormai inevitabile per uscire da una situazione pericolosa.

Ah – 6: che queste cose le avevo scritte prima che succedessero.

 

Discussione

Un pensiero su “Come volevasi dimostrare

  1. Se non ricordo male, Conte aveva risposto all’invito del Movimento dichiarando di essere sempre stato vicino alla sinistra, ma di accettare di buon grado l’incarico, assegnato per meriti.
    Personalmente a quella dichiarazione rimasi allibita: ci si può fidare di personaggi vicini a quell’area?
    Come non prevedere un tradimento, che è intrinseco nel DNA di quella gente?
    Sbaglierò? Al momento la Storia testimonia questo.
    L’eccezione alla regola è attesa con trepidazione, ma NON ANCORA PERVENUTA.

    "Mi piace"

    Pubblicato da Graziella | 26 luglio 2019, 14:06

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: