//
stai leggendo...
Coronavirus, Economia e società, Politica Italia

Corsa contro il tempo

download Ormai la situazione è talmente chiara che neanche Borrelli riesce più a nasconderla (http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Coronavirus-Borrelli-Per-ogni-contagiato-ufficiale-10-non-censiti-6590b71e-55c3-477d-ae31-a06b635dd024.html) e che anche il Corriere comincia a proporre strade alternative (https://www.corriere.it/economia/aziende/20_marzo_23/che-fare-pe-ruscire-crisi-tre-fasce-d-eta-tempi-certi-ed845d16-6d52-11ea-ba71-0c6303b9bf2d.shtml). Il Covid è una malattia diffusa e ampiamente benigna che richiede solo cautele per gli anziani. Si cominciava a pensare ad un’uscita dallo stato di emergenza ed invece….

A dispetto dei successi sanitari, nelle ultime 72 ore c’è stata una corsa contro il tempo per inasprire i provvedimenti: Ministero della Salute con ulteriori chiusure, poi ordinanza Ministero Salute e Interni per bloccare passaggi da un comune all’altro confermati dal DPCM. Oggi riunione improvvisa del governo per un decreto legge di cui circolano bozze che parlano di proroga delle disposizioni attuali fino al 31 luglio compresa chiusura delle scuole, sospensione dei diritti alla libertà di circolazione, di riunione, religiosa, di impresa. Il possibile blocco di attività professionali incide anche su atti dispositivi di beni e quindi sulla proprietà privata. Sono sospesi congressi e quindi anche l’attività politica dei partiti. Il divieto di uscire dal comune è discriminatorio e pesantissimo per gli abitanti di paesini che devono recarsi nel “capoluogo” della zona per accedere ai servizi. Per estensione, durata (oltretutto niente vieta a questo punto di pensare ad una proroga) e pervasività dei provvedimenti si può dire che siamo usciti dal regime costituzionale e stiamo entrando in un altro dai contorni diversi ma non definiti.

Ero stato buon profeta a ipotizzare che l’estensione all’intera Italia delle disposizioni previste solo per il nord est fosse la premessa per l’istituzionalizzazione delle stesse. La corsa contro il tempo del governo confligge con la constatazione che la crisi sanitaria sta rallentando. Del resto se quello fosse stato il problema sarebbe bastato aspettare lunedì e vedere che l’effetto delle misure già prese mentre invece l’attività normativa volta a limitare le libertà e le attività e ad aumentare le sanzioni si è accentuata a partire da venerdì proprio per arrivare ad una situazione di fatto che prescindesse dall’andamento declinante di morti e contagi. Nel fine settimana attacchi sguaiati del TG4 contro l’ISS che si ostina a distinguere morti CON e PER coronavirus, comunicazione inadatta e non rispettosa (parole testuali) per gli italiani costretti a stare in casa. Del resto l’uscita di Borrelli può anche prestarsi ad una narrazione al contrario: se i contagi sono dieci volte tanto, non significa che siamo di fronte ad una malattia più benigna ma che gli sforzi da porre in essere per stroncare il presunto morbo devono essere moltiplicati per dieci.

Di fatto ci apprestiamo a essere reclusi in casa, senza neanche l’ora d’aria (anche quando avremo 40+ gradi centigradi), per quattro mesi oltre la scadenza del 3 di aprile uscendo solo con una carta che, alla faccia della privacy e della dignità personale, attesti da dove si viene e dove si va, da chi, per quale motivo con il rischio che il guardiano rifiuti di sua sponte le motivazioni e ci denunci. La circolare esplicativa del Ministero dell’Interno ammette il ritorno al domicilio solo “in mancanza, nel luogo di lavoro, di una dimora alternativa a quella abituale”, ergo divieto di tornare a casa propria. Se questo vi sembra “adeguato e proporzionato”……….

Discussione

Trackback/Pingback

  1. Pingback: Una mezza frenata | Average Joe - 25 marzo 2020

  2. Pingback: Come una ranocchia | Average Joe - 7 aprile 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: